prosciutto crudo

Cucina regionale: Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia è una realtà italiana che contiene in se un mix di esperienze, odori e profumi. La regione vive notevoli influssi dall’est e in modo particolare dal nord Europa. La particolarità del luogo è data dalla forte presenza di formaggi, tra cui spiccano soprattutto il Montasio DOP, il Carnia e la deliziosa ricotta affumicata.

E’ vero però che la cucina friulana è rappresentata dai cibi agrodolci e speziati, ma anche da un tocco di semplicità con gusto saporito e deciso. Vanta una grande varietà di minestre e di salumi, soprattutto grazie a un vero simbolo come il prosciutto crudo San Daniele, naturale e in versione affumicata.

friuli venezia giuliaI prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia

Che cosa possiamo trovare di tipico quando entriamo nella regione del Friuli? Per prima cosa si parte dall’oca, animale che permette di poter ottenere gustosi salumi, oltre a un prelibato prosciutto. Nella zona collinare di San Daniele del Friuli, grazie ai torrenti di alta montagna, è possibile  favorire l’allevamento di trote. Queste vengono poi vendute fresche oppure in versione affumicata a freddo o a caldo.

La più nota minestra friulana è quella di fagioli, che viene preparata con l’uso di pentole al coccio, sfruttando le caratteristiche di lardo e aromi. Tra i formaggi più noti della zona troviamo il già citato Montasio, prodotto da latte intero per ottenere una pasta compatta. E ancora il formaggio salato di Carnia che è tipico della zona. Se amate i gusti decisi e potenti alla non possiamo non suggerirvi il tabor del Carso.

Nel settore ortaggi troviamo un’importante serie di prodotti deliziosi come i famosi fagioli della Carnia, con il loro colore rossastro e dimensioni ridotte. Citiamo anche gli asparagi bianchi, dal gusto delicato e la brovade, che si realizza la rapa a colletto viola, macerata nelle vinacce prima di essere cotta in padella.

Il prosciutto di San Daniele

Il noto San Daniele (DOP) è un prosciutto crudo con caratteristiche uniche e irripetibili. Il merito della sua unicità è dato dall’ambiente in cui viene prodotto, grazie a fattori ambientali e umani. Vengono usati per prepararlo solo le cosce di maiali italiani, trattate con sale marino e il magico microclima del luogo. Come noterete non sono minimamente presi in considerazioni conservanti di alcun tipo.

I suini vengono allevati e poi macellati in Italia, tra il Friuli Venezia Giulia, il Piemonte, fino a occupare tutto il centro Nord, chiudendo con Toscana, Lazio e Abruzzo. Il ciclo produttivo del prosciutto San Daniele è di almeno 13 mesi e viene realizzato usando solo con cosce che abbiano un peso dai 12 kg in su.

friuli venezia giulia zuppeIl gusto del Friuli

Se tra i formaggi non possiamo fare a meno di gustarci la caciotta caprina e il tipico formaggio di malga è con gli ortaggi che la regione da il meglio di se. Impossibile non provare l’asparago verde in agrodolce, i fagioli borlotti di carnia, le patate di Ribis, il radicchio canarino. Nella produzione di paste fresche dominano la scena il biscotto esse, le favette triestine, i presnitz, e quei prodotti da farcire con marmellata di mirtilli, lamponi, mele e fragole. Ma tra i dolci inseriamo anche la gubana di Gorizia che è ripiena di noci, pinoli, uvetta e cioccolato.

Nel vasto panorama delle carni citiamo il prestigio dell’agnello istriano, il cappone friulano, insaccati affumicati, la lingua cotta di Carnia, la pancetta arrotolata dolce e affumicata, il petto d’oca affumicato. Passiamo poi alle diverse versioni di prosciutto, al salame friulano, alla sopressa, allo speck e arriviamo allo stinco di Carnia.

Ma si può parlare di Friuli Venezia Giulia senza parlare di vini? Chiamiamo in causa il Colli Orientali del Friuli con il suo rosso intenso granato. Passiamo per il rosso rubino del Grave del Friuli che ha un tipico odore vinoso e arriviamo all’Aquileia, che è un vino antico sempre rosso. I più coraggiosi potranno gustarsi anche la grappa friulana, da gustare nel freddo inverno per apprezzare la sua forte gradazione alcolica che va da 38° ai 60 gradi.

Condividi questo articolo