tiramisu alla frutta

Tiramisù alla frutta: un’alternativa gustosa al più tradizionale dei dolci

Per i puristi del tiramisù l’unica ricetta degna da realizzare è quella tradizionale, che comprende pochissimi ingredienti: savoiardi imbevuti di caffè e crema preparata con uova, zucchero e mascarpone, il tutto spolverato da un sottile velo di cacao. Nel corso degli anni però diverse sono le ricette che ci hanno proposto tiramisù dai gusti più disparati, come ad esempio quello ormai classico alle fragole. In molte di esse si stravolge completamente la regola iniziale: i biscotti infatti non vengono imbevuti di caffè, ma di succo di frutta o liquore diluito con acqua.

Il risultato quindi è una sorta di “tiramisù sui generis”, se non fosse per la crema, che resta quella tradizionale. Volendo realizzare un dolce più fresco, da preparare con la frutta matura, non è obbligatorio rinunciare agli ingredienti di base, basta scegliere dei frutti che abbiano un gusto che ben si sposa con quello del caffè.

Tiramisù tradizionale ma alla frutta

Aggiungere della frutta ad un dolce al caffè non è sempre facile; si pensi ad esempio al già citato tiramisù alle fragole. Per prepararne uno fresco e più leggero si dovranno scegliere dei frutti il cui sapore si abbina al meglio a quello del caffè, considerando anche che il tutto sarà ammorbidito ed emulsionato dalla cremosità del mascarpone. Perfetta è l’arancia, pelata a vivo e inserita tra gli strati di crema e biscotti; molto adatte sono anche le amarene, che andranno preparate in composta prima di stenderle all’interno del dolce. Anche l’ananas si sposa bene con il caffè, così come le pesche, il cui sapore intensamente dolce viene arricchito dal retrogusto amarognolo del caffè e del cacao.

La ricetta

Per gli ingredienti partiamo da quelli tradizionali: 300 g di mascarpone; 3 uova intere; 200 g di zucchero; 20 savoiardi e 2 caffè ristretti, preparati ad esempio con il caffè Pellini, che ha il giusto aroma intenso e deciso. Per la frutta ne serviranno circa 500 g, da tagliare a fettine sottili; se si tratta di frutta molto aspra come l’arancia, meglio tagliarla e porla in un contenitore con poco zucchero: questo la ammorbidirà e consentirà anche di conferirle un sapore più dolce e piacevole.

La preparazione del tiramisù alla frutta è semplice: si comincia con la crema che si prepara montando i tuorli con lo zucchero e a parte gli albumi ben spumosi. Quindi si unisce prima il mascarpone al composto di tuorli per finire con gli albumi. Quindi si procede a creare il tiramisù a strati: prima i savoiardi imbevuti nel caffè, leggermente diluito con poca acqua per renderlo più fluido; sopra ai biscotti si posiziona la crema e poi uno strato di frutta a scelta tra arancia, pesche o ananas.

Al termine si spolvera il dolce con del cacao, in quantità a piacere a seconda dei gusti. Per arricchire il sapore fruttato del tiramisù si può aggiungere al caffè un liquore aromatizzato al frutto scelto per la ricetta.

Condividi questo articolo