macchine caffé

Macchinette del caffè in comodato d’uso: l’innovazione in ufficio

Gli impiegati hanno bisogno di carburare nell’arco della giornata, attraverso una bella tazza di caffè. Sebbene ci siano molti datori di lavoro large, malleabili, che permettono ai loro dipendenti di scendere al bar e prendere dieci minuti di pausa, ce ne sono altri che invece sono più severi. Preferiscono cioè che i loro collaboratori restino seduti alla loro scrivania rendendo nella mansione che hanno avuto assegnati. Tuttavia sorge l’esigenza per tutti di avere a portata di mano quel caffè che proprio fa bene anche al rendimento lavorativo. Ecco dunque che in molti prendono in comodato d’uso le macchinette del caffè, magari da società di un certo calibro come Prima Service.

Come funziona la macchinetta del caffè in comodato d’uso

Una macchinetta del caffè in comodato d’uso funziona in modo semplicissimo. Dei tecnici la consegnano e magari la montano anche in ufficio, dopodiché è cura del datore mettere a disposizione dei suoi collaboratori cialde, zucchero e bicchierini, per poter preparare un buon caffè da consumare in qualunque momento lo desiderino. Il comodato d’uso consente di avere in prestito questa macchinetta e dunque di restituirla nel momento in cui non serve più al suo scopo.

Per quel che concerne la manutenzione e tutto quello che riguarda il funzionamento della macchinetta, ovviamente la situazione cambia in base al tipo di contratto e dunque in base alla società a cui ci si affida. Ma al di là di tutto si tratta di un meccanismo più che conveniente, sia dal punto di vista economico sia per dare ai dipendenti il massimo del confort sul posto di lavoro.

Un nuovo approccio alla pausa caffè in ufficio

Ecco quindi che per i collaboratori di un’azienda o di un piccolo ufficio cambia modo di concepire il caffè. La tazzina fumante (anzi in questo caso il bicchierino) può essere preparata tra una pratica e l’altra, a volo. Riunirsi vicino la macchinetta aiuta i colleghi ad instaurare reciprocamente un rapporto sereno e di condivisione. Al contempo il caffè può essere consumato più volte al giorno, anche comodamente dalla propria scrivania senza necessità di spostarsi e di interrompere il proprio lavoro.

Appare dunque evidente che avere una macchinetta del caffè in comodato d’uso sia la soluzione ideale per fare contenti i collaboratori e per tenerli uniti tra loro. Si risparmia tempo e si risparmia denaro. Ma soprattutto l’amore per questo “nettare degli dei” viene vissuto a pieno ritmo e senza problemi anche sul posto di lavoro.

Condividi questo articolo