la cucina calabra

Cucina regionale: Calabria

calabriaLe ricette della Calabria rispecchiano il territorio di una regione che offre una cucina robusta e piccante, i cui sapori sono da sempre genuini con una importante produzione di olio, salumi e formaggi. Quando si parla di “robustezza” della cucina si fa riferimento a specialità che offrano un gusto deciso, facilmente riscontrabile in alcuni piatti tipici come per esempio il capretto ripieno, ricetta tipica per il periodo Pasquale, oppure il baccalà alla cosentina. Sono piatti tipici della regione, creati con l’uso di prodotti ricercati e conosciuti nel mondo per essere genuini e impreziositi con l’utilizzo di olio, prodotto proprio nella regione, caratterizzata dall’abbondanza di oliveti, ma anche di agrumi.

Un altro prodotto caratteristico è il formaggio, poiché in questa regione vengono prodotti, per citarne alcuni, il butirro, la giuncata che è un formaggio fresco e cremoso, il caciocavallo silano D.o.p. noto per la sua inconfondibile forma a pera, il pecorino crotonese e la ricotta calabrese, affumicata e realizzata con l’inserimento del peperoncino.

capretto al fornoInsieme ai formaggi sono i salumi a rappresentare un altro prodotto fondamentale per la tradizione calabrese: la gastronomia della regione infatti permette l’utilizzo di alcune prelibate varietà come la soppressata di Calabria D.o.p., che è un salume affumicato, oppure il capocollo di Calabria D.o.p. ottenuto con carne di maiale, e ancora la salsiccia di Calabria D.o.p. e la nduja, un insaccato ottenuto con le parti più grasse del maiale.

 

Cipolla rossa

cipolla rossa di TropeaUn capitolo a parte deve essere poi dedicato alla cipolla rossa di Tropea che viene coltivata tra Nicotera (provincia di Vibo Valentia) e Campora San Giovanni (comune di Amantea) in provincia di Cosenza. Grazie alle sostanze naturali contenute nel suolo di questa zona si ottiene questa specialità che rendono le cipolle dolci e non amare. Si tratta di una materia prima ricca di vitamina C ed E, ferro, selenio, zinco, magnesio e iodio. Un altro ortaggio molto importante è il peperoncino piccante calabrese, particolarmente gustoso e consigliato solo per chi ami una una cucina dal gusto deciso e forte.

 

Agrumi

Il sole e il clima che caratterizza questa regione permette di produrre diverse varietà di agrumi; la loro diffusione è arrivata grazie ai viaggiatori tedeschi che, dal tardo Cinquecento, affrontavano il lungo viaggio verso l’Italia al fine di raggiungere l’isola di Malta al fine di poter entrare in contatto con citroni, aranci e limoni. Questi agrumi hanno un sapore e una succosità forte, spiccata e venivano già al tempo usati per l’estrazione di essenze o per realizzare polveri che venivano poi mescolate ai vini per uccidere i vermi e preservare la popolazione dalla peste.

Spostandoci sul tema di dolci e vini dobbiamo citare il tipico torrone di Bagnara che è esportato in tutto il mondo; la coltivazione della vite viene favorita dal territorio particolarmente astro dal quale si ottengono rossi corposi come il Melissa rosso DOC o il Cirò rosso DOC che vanta un colore rubino e un odore molto intenso.

 

PIATTI TIPICI

ARINGHE ALLA CALABRESE

Questo secondo piatto gustoso si ottiene dai filetti di aringhe insaporite con l’aglio, il peperoncino tritati e cotte per circa un’ora a fuoco moderato. La carne ottenuta a fine cottura è ottima per accompagnare crostini di pane da servire come antipasto, oppure per poter condire anche un piatto di pasta, volendo così trovare una variante a quella che è la portata principale data dal piatto stesso.

ZEPPOLE

E’ un dolce tipico della pasticceria italiana che viene preparato in modi diversi a seconda della regione di appartenenza: nel caso della Calabria vengono preparate con margarina, farina, uova, crema e possono essere cotte al forno o fritte. A termine cottura si aggiungono le amarene sciroppate.

ZITI CON ACCIUGHE E TONNO

Un primo piatto a base di pasta molto amato che si ottiene preparando un sugo con olio, cipolla tritata, aglio, filetti di acciuga, pomodorini e origano. A pochi minuti dalla cottura viene aggiunto il tonno e il prezzemolo tritato prima di servire il piatto con un’ampia spolverata di formaggio.

MORSELLO

Un piatto calabrese tipico con la trippa tagliata a listerelle e cotta in casseruola con olio, pancetta e cipolla: la ricetta è caratterizzata dalla presenza di peperoncino. Questa preparazione viene servita solitamente all’interno di pitte, che sono dei panini a forma piatta.

NEPITELLE

Sono il massimo esponente dei dolci tradizionali calabresi, tipici da consumare nelle festività del Natale: la loro forma è particolare e ricorda la palpebra di un occhio chiuso. Sono preparati con noci, mandorle, fichi, vino cotto e cioccolato.

Condividi questo articolo